VOCI DEI BAMBINI MAI NATI

Abbiamo vagato tanto, soli e abbandonati, nel buio della notte delle famiglie che ci hanno nascosto.

Siamo i bambini mai nati.

Siamo soli, spaventati, rifiutati e soprattutto no, non siamo vivi, se non nella tua ombra, nei tuoi sospiri, nella tua malinconia.

Siamo nell'alito di vento che ti scompiglia, siamo nel pianto lontano di un neonato che non si vede, quel pianto che noi non abbiamo mai potuto urlare.
Siamo i non visti, gli invisibili, i dimenticati.

Siamo i bambini mai nati, da quelle famiglie che per qualche ragione di noi si sono vergognate.
Siamo così tanti, non lo puoi immaginare. Nessuno ci vede, nessuno ci onora, nessuno ci culla, nessuno partecipata al nostro dolore né ci chiede scusa.

Spesso siamo tristi, ma spesso siamo arrabbiati, per questa vita negata, per quella luce mai vista, per quell'esistenza mai nata.

Perché?
Perché non mi vuoi?
Perché non mi hai voluto?
Perché ti sei vergognato di me?
Perché anche se dicevi di volermi tanto, poi quando sono morto mi hai dimenticato?
Cosa ti ho fatto?
Sono così indegno di amore?

Queste sono le tante domande urlate che ti sussurro alle orecchie.
Queste sono le parole che alle volte ti sorprendi a dire nelle tue relazioni, con il cuore pieno di dolore, di rancore e non te le sai spiegare quelle tortuose parole.
Sono le mie.
Sono le nostre.
Perché non ci avete voluti e non ci avete ascoltati e così torniamo per essere visti.
E insistiamo finché qualcuno finalmente non ci ascolta, come te ora.
Siamo invisibili, si, siamo i dimenticati, siamo i mai nati.
Ma siamo in te.
Siamo te.

Quante volte anche tu ti sei sentita così?
Invisibile, dimenticata, abbandonata, messa in un angolo?
E questo odio per gli uomini che non ti spieghi, te lo spieghiamo noi, perché è colpa loro che ci hanno generato, ma tante volte non ci hanno voluto e altre non ci hanno amato e altre ancora ci hanno odiato.

E tu, che non hai avuto la forza di lottare per te, per me, per noi?
In altre vite e forse tu non eri tu, ma che importa, io sono qui e qualcuno mi deve risarcire di tutto il male che ho subito, di tutto l’amore che mi hanno negato. E ci sei tu e allora è a te che chiedo. E se tu non mi ascolti io mi infilo nei tuoi pensieri, fino a farti credere di essere te, fino a farti tornare bambina, fino a farti sentire il mio dolore.

E quel bambino che forse adesso vuoi, non lo puoi avere sai, perché ci sono già io, il mio posto è preso e anche se non mi vedi tu un figlio già ce l’hai.
Me.
Sei solo mia, nessun uomo, nessun bambino. Tu e il tuo dolore che è il mio.

E talvolta il tuo corpo che non sembra più tuo, che cambia con le lune, che ti parla di me, che impedisce la vita ma allo stesso tempo ne porta il disegno, di quel grembo pieno e tondo, che invece è vuoto. Ma io ci sono, anche se non mi vedi.

Ora però sono stanco.
Siamo tanto stanchi, tutti noi, vaghiamo da tante vite, non ne possiamo più, abbiamo adesso voglia di fermarci, voglia di conoscere veramente il tepore di un abbraccio, in un'altra vita che forse arriverà e sarà finalmente quella buona.

Ti chiediamo quindi adesso solo una cosa:
Di vederci.
Di onoraci.
Di onorare il nostro dolore.
Di onorare la nostra esistenza.

Non essere arrabbiata con noi, non essere arrabbiata con me. Non volevo il tuo male, solo non sapevo come fare per farmi sentire, per farmi notare.

Lo so che tante volte ti ho fatto sentire sopraffatta, ti ho fatto sentire soffocare e ho attirato a te persone adulte che sembravano me, tornate bambine, a chiedere le tue cure, a vedere una realtà che tu non potevi scorgere perché non era reale per te, ma solo per loro, per me.

Adesso sono pronto ad andare, a liberare questa tua vita che ho tenuto in prigione.

Dillo a tutte, dillo anche a loro, che se non riescono ad avere figli, se si sentono soffocare, se il loro corpo non risponde, se sentono nel cuore un dolore di abbandono, di morte o di non amore, diglielo che c’è un bambino come me, mai nato, che vuole essere visto, che vuole essere ricordato.

Accendete una piccola fiammella, se volete lasciate un fiore.

È vero, vi abbiamo fatto del male, ma per male non era, vi abbiamo sempre accompagnato e anche se non sembra, era amore.

di Georgia Briata

- Tratto dal mio libro IO TI VEDO, IO MI VEDO  - Clicca qui per info






Se ti serve un supporto per comprendere la LEGGE di ATTRAZIONE e come funziona e per ricordare e Realizzare il Sogno della tua anima clicca QUI : the DREAM coaching
(Le sessioni sono TELEFONICHE o SCRITTE via e-mail)

I miei libri in CARTACEO sono anche su Amazon: clicca QUI oppure CHIEDI A ME.
Le LIBRERIE non possono ordinarli nei loro circuiti abituali, ma possono farteli avere facilmente, mostra loro questo link 💙 clicca qui


I MIEI LIBRI
RICORDATI CHI SEI ANIMA ANTICA di Georgia Briata - Edizioni Melchisedek
Questa è la storia del viaggio umano che l’Anima antica fa di vita in vita per ricordarsi di Sé. Madre Terra si sta Risvegliando e noi con lei ed è di questo tempo in cui viviamo che il libro parla, del tempo del compimento, ma racconta di mutamenti interiori comuni alle anime risvegliate di tutti i tempi. Questo libro è per te Anima antica, per il coraggio di essere tornata💙 Dal 26 luglio 2018 Disponibile anche nelle LIBRERIE.

L'ARTE DEL REALIZZARE IL SOGNO DELL'ANIMA di Georgia Briata
Un percorso interiore di liberazione spirituale che ti accompagnerà nel maestoso viaggio alla riscoperta del tuo valore, della tua missione per questa vita e della tua vera identità, da sempre nascosta dai tanti condizionamenti con cui sei cresciuto. Quest'arte ti aiuterà a comprendere, perdonare e lasciare andare il passato e a sentire la voce del tuo cuore.


IL PERDONO ENERGETICO di Georgia Briata
Il Perdono Energetico è uno strumento semplice e potente, per ripulire le interferenze interiori che ci impediscono di ascoltare il nostro cuore e di ricordare chi siamo. Quando lasciamo andare il passato, siamo liberi di aprirci a noi stessi, agli altri e alla vita, in una nuova realtà dove la paura è finita. ​Con il Perdono Energetico, ripulisci la realtà dalle tue proiezioni e dal tuo sguardo distorto e filtrato, ti partorisci da solo e rinasci da te stesso, in una nuova vita, senza passato. 


IO TI VEDO, IO MI VEDO di Georgia Briata
Questo libro parla dell'energia femminile e del "Non essere vista" che di questa energia è la ferita principale. È ora di dare voce a tutte le tue parti invisibili che ti impediscono l’amore e l’abbondanza e di onorare il tuo corpo e tutta la stirpe femminile della tua storia. Questo è il tempo della dignità e della libertà di essere solo te stessa, di vivere la tua vita pienamente e soprattutto di vederti, per esistere veramente.


IL GUSTO DELL'ANIMA - Diario di viaggio e di un sogno di Georgia Briata
Questa è la storia del Risveglio di un'Anima, la mia. Lo scoprire che la vita che facevo non mi apparteneva, i turbamenti, il cercare di comprendere lo scopo della mia esistenza e chi sono veramente. Fino ad arrivare, finalmente, a Realizzare il vero Sogno della mia Anima. Spero che le mie parole siano di conforto quando la fiducia vacilla.
CLICCA qui e vai alla scheda del libro per acquistarlo o saperne di più


BASTA IL MARE di Georgia Briata
sensi di colpa e la vergogna che impariamo da bambini ci fanno dimenticare i nostri sogni e il nostro valore. Le parole di questa favola per adulti vogliono aiutarti a ritrovare la strada per la felicità, per l'innocenza e per la libertà di essere te stesso. Ed ancora di più vogliono aiutarti a sognare di nuovo.


Se SEI UNA LIBRERIA e desideri vendere i miei libri nel tuo negozio clicca QUI


Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Nessun commento:

Posta un commento